Sempre connessi (Giunti) Ingrandisci

Sempre connessi (Giunti)

Viviamo nella dimensione iperprotetta delle nostre stanze, ma siamo sempre connessi con l'immaterialità del web. In tempi di società-rete gli spazi privati si stanno inesorabilmente riconfigurando. Telelavoro, chat, consultazione di...

Collana: Orizzonti
Traduttore: Elisa Carolina Vian
Copertina: Brossura con bandelle
Dimensione: 14x21.5cm
Lingua: Italiano
ISBN - EAN: 9788809771802
Data di pubblicazione: 2012
Prima edizione: giugno 2012
192 pagine

More details


PREZZO FINALE: 14,00 €



Viviamo nella dimensione iperprotetta delle nostre stanze, ma siamo sempre connessi con l'immaterialità del web. In tempi di società-rete gli spazi privati si stanno inesorabilmente riconfigurando. Telelavoro, chat, consultazione di siti, facebook, navigazione, fai da te, social network, moltiplicazione della ''visibilità'' e della socialità sulla Rete: le tecnologie digitali hanno cambiato il nostro modo di percepire, di apprendere, di mostrare la nostra sfera intima e le nostre pulsioni. Questo libro ragiona su come il cyberspazio sta trasformando la nostra identità personale e traccia i contorni, prossimi e un po' inquietanti, di uno scenario in cui il nostro io è in grado di moltiplicare le proprie esperienze nel mondo virtuale. Titolo originale: ''Un cuarto proprio conectado. (Ciber)espacio y (auto)gestión del yo'' (2010).

Visti di recente

  • Sempre connessi (Giunti)

    Viviamo nella dimensione iperprotetta delle nostre stanze, ma siamo sempre connessi con l'immaterialità del web. In...