Il fiuto del cane tra gioco e lavoro Ingrandisci

Il fiuto del cane tra gioco e lavoro

Anne Lill Kvam

Il lavoro di naso è l’unico che permette al cane di vivere i suoi istinti e utilizzare le sue capacità naturali in modo tanto piacevole per sé e per il suo compagno umano; e così aiuta il cane a trovare equilibrio e sicurezza e a stringere un rapporto di serena collaborazione con il proprietario che scopre un nuovo modo di vedere il proprio cane e le sue singolari capacità.

144 pagine a colori

More details


PREZZO FINALE: 19,50 €



Anne Lill Kvam

Il lavoro di naso è l’unico che permette al cane di vivere i suoi istinti e utilizzare le sue capacità naturali in modo tanto piacevole per sé e per il suo compagno umano; e così aiuta il cane a trovare equilibrio e sicurezza e a stringere un rapporto di serena collaborazione con il proprietario che scopre un nuovo modo di vedere il proprio cane e le sue singolari capacità.

“...Se non c’è niente di commestibile ben in vista, allora il cane, o il lupo, cerca di ascoltare se sente il rumore della potenziale preda. Solo se nessuno di questi due sensi gli è di aiuto per procurarsi il pasto, il cane mette in moto l’olfatto. Anzitutto annusa il vento in cerca di qualche informazione utile, ma se neanche questo serve, gioca l’ultima carta per fare la spesa: mette il naso a terra e cerca una traccia.”

“...I cani che ho addestrato in Angola erano in grado di trovare mine anti-uomo sotterrate dieci anni prima o più a 20 cm di profondità. Un mio collega Sudafricano mi ha raccontato di un cane che ha segnalato la presenza di una mina distante 30 metri. Perché allora ci meraviglia l’agitazione di Rambo quando la femmina che vive a quattro chilometri è in calore?

144 pagine a colori

Visti di recente